A quali forze dovrà resistere la casa contemporanea?

A quali forze dovrà resistere la casa contemporanea?

Il clima sta mietendo più danni di qualsiasi interferenza umana mai attuata prima. In modo anche ironico: ricade sull'uomo la responsabilità di questi eventi, frutto delle sue sconsiderate azioni. Ma è doveroso chiedersi di quale uomo si stia parlando. Lo Studio, nell'ecosistema e nel restauro, nota i danni generati dalle discontinuità climatiche repentine: sono incalcolabili. Tutti i supporti degli affreschi ad esempio, sono dal 2003 soggetti a cicli rapidi di dilatazione e contrazione, che risultano distruttivi. I cicli che ne conseguono di umidità ed essicazione delle pareti portano a patologie di diversa natura,…continue reading →
VENICE UNDER ATTACK: THOUSAND OF BARBARIANS TRYING TO DESTROY THE CITY FOR THREE TIMES IN ONE YEAR

VENICE UNDER ATTACK: THOUSAND OF BARBARIANS TRYING TO DESTROY THE CITY FOR THREE TIMES IN ONE YEAR

IF YOU LOVE VENICE DO NOT GO THERE, CRUISING ON BIG SHIP!!!! TOO EASY TO BLAME THOSE HORRIBLE AND DANGEROUS BIG CRUISE SHIPS, NOT ONLY THE COMPANY, NOT ONLY ITALIAN POLITICIANS, BUT ALSO THE PASSENGERS ARE GUILTY: PLEASE DO NOT GO CRUISE ON SHIPS, IF THEY ARE PASSING TROUGH VENICE!! IF ANOTHER ACCIDENT WILL HAPPEN IT WILL BE ALSO A PASSENGER RESPONSIBILITY. BIG SHIP ARE PERFECTLY SAFE!!!! A miracle occurred: the front rope connecting the savior-tug collapsed after one mile trough Giudecca's Channel. The ship, that was completely out of control, immediately crashed…continue reading →
500 ANNI DA LEONARDO

500 ANNI DA LEONARDO

Il parlare di Leonardo è dato a pochi davvero, ma non parlarne nel cinquecentesimo dalla sua morte è un peccato. Così un tema non consueto salta all'occhio: Leonardo difendeva la figura di Maria Maddalena, al punto da porla tra i dodici, nel celeberrimo Cenacolo. Perchè? Maria Maddalena, Myriam, in quello che rimane del suo immenso vangelo, viene così descritta direttamente da Cristo: 203. “Tu, la Beneamata, non dimentichi il tuo centro quando Io compaio. 204. Tu non guardi, tu vedi ed impari ad essere. Una capacità sciamanica irraggiungibile quella di Myriam , irraggiungibile…continue reading →
VENEZIA: PUNTA DELLA DOGANA DISTRUTTA CON NAVE DA CROCIERA GUIDATA DA  4 GIORNALISTI AUTOMI.

VENEZIA: PUNTA DELLA DOGANA DISTRUTTA CON NAVE DA CROCIERA GUIDATA DA 4 GIORNALISTI AUTOMI.

Un titolo di fantasia, ma non troppo: per la Festa della Repubblica si è evitato un disastro micidiale, per puro caso: la nave da crocera MSC OPERA va' in avaria, perde il controllo e, dopo immensi sforzi degli insufficienti rimorchiatori a tenerla lontana dalle sponde di Zattere e Giudecca, entra in collisione con la banchina della Marittima, a Venezia. 10 metri hanno separato Venezia dalla collisione. La banchina portuale, forse perchè fatta in altri tempi, ha retto a meraviglia l'impatto. Non altrettanto avrebbero fatto le fondamenta della città storica. Questo aberrante incidente è…continue reading →
COMPOTEC 2019

COMPOTEC 2019

Also this year TaiStudio will be to the COMPOTEC, at Diab Group Stand . The Studio will present two projects, realized with the same materials from Circular Economy: Pet by Diab and "Glebanite" (recycled/recyclable fiberglass) by Rivierasca S.p.a, FiberEUse italian partner. There will be the architecture of a pavilion in the country with Recyclable Green Wall Solution, the project "Dressed with Nature", and the model of the front part of a car, which has an extraordinary history: is the last Tom Tjaarda's project - his remake of Fiat 2300 Coupè, called "Tom Tjaarda…continue reading →
RICERCA E SVILUPPO,Tai Studio per Venezia: raggiungere il controllo dell’umidità nel restauro

RICERCA E SVILUPPO,Tai Studio per Venezia: raggiungere il controllo dell’umidità nel restauro

La Laguna di Venezia non è più salmastra ma salata, essendo ormai trascurabile l'apporto di acqua dolce una volta apportata dai fiumi, deviati dalla Repubblica. Questo complica l'ammaloramento delle murature storiche, che contengono sempre maggiori quantità di sali, principalmente per risalita ed aerosol. Questi sali disciolti all'interno dei mattoni ed in continua migrazione verso gli estradossi, cristallizzano, esfoliando e distruggendo continuamente i mattoni. Questo tipo di degrado non ha mai trovato soluzione, lasciando al restauro soluzioni palliative e - a volte - consolidando consuetudini errate. Tra queste le intercapedini aerate, le soluzioni faccia-vista…continue reading →
ARCHITETTURA IN AUTO: LA “BASSA” LOMBARDA

ARCHITETTURA IN AUTO: LA “BASSA” LOMBARDA

"Dacci oggi il nostro pane quotidiano", recitava la preghiera che Gesù insegnò. Con questo voleva indicare l'invocazione a ricevere ogni giorno il contatto vitale dall'Alto, la richiesta di noi piccoli animaletti ad essere "attivati"dalla positività divina. Lo Studio pensa dalla Bellezza divina. E perchè non andarsela anche un po'a cercare questa Bellezza, dato che l'Italia ne è la culla? Così, grazie al Old Motors Club di Bergamo, lo Studio ha partecipato ad organizzare un giro di auto storiche attraverso straordinarie bellezze abbandonate, fatiscenti o, per fortuna, in rinascita. Questa iniziativa è stata importantissima,…continue reading →
Nel legno

Nel legno

Si sente spesso dire di non fidarsi del rovere antico, valutandone solamente l'aspetto esteriore. Qualche tarlo qui c'era ma quello che è successo all'interno di questo architrave portante è davvero sorprendente.   VIDEO: https://youtu.be/2mwiPkCNplscontinue reading →
IL TEMPO DEL PROGETTO MATERIALE

IL TEMPO DEL PROGETTO MATERIALE

  Una nuova lezione tenuta al Master "Touch Fair Architecture & Exhibit Space", qui schematizzata. Il tema del tempo cronologico, affrontato quest'anno, viene perlustrato in questa lezione anche per i Materiali. Essi sono la "forza" del nostro pensiero immediato, che, acquisendo materia durante la costruzione, fanno sorgere il parametro temporale, in base a ciò che disse  Einstein nella sua meravigliosa Relatività  E=mc2.   http://www.touchfairarchitecture.com/category/lezioni-aa-2017-18/continue reading →
IL RESTAURO E’SEMPRE RESTAURO…

IL RESTAURO E’SEMPRE RESTAURO…

Lo studio ha affrontato differenti casistiche di restauro, alcune complesse. Il divertente caso di un palazzo, un auto e una barca 1-ECCO LA BARCA un povero "Micropomo"  Cadei si era consumato contro la banchina a causa della rottura di una cima d'ormeggio. Eccolo pronto per essere alato, fatto a pezzi e smaltito. Una cosa che un veneziano non può sopportare. Ricostruire una murata comporta di farla a stampo, cosa antieconomica in questo caso, farla storta ed asimmetrica oppure farla rifare ad un mago delle resine che ha ricostruito la gamba in carbonio ad…continue reading →
  • 1
  • 2